Agonist

Isis

2013 luminoso, dolce fruttato, speziato, agrumi + zenzero, aromatici, si sente un poco di pesca, assieme alla vaniglia e note dolci del caramello, più mou che caramello; il tutto è tenuto a freno è reso più limpido dall’eliotropio. Ci sono note speziate più evidenti in apertura e che si smussano nel proseguo, non sono molto scindibili, non sento nessuna anice, è più una nota speziata generica che aggiunge profondità. Sento un bel benzoino che scalda la vaniglia ed il caramello che vi si fonde assieme, rendendola più profonda e meno dolce. Poco labdano in stadio avanzato, non sento ylang. Cremoso, caldo e avvolgente, una vaniglia benzoinata, leggermente fruttata, pulita e leggermente speziata, più femminile che unisex.

Dark Saphir

2013 Un oud/rosa/patch talmente scuro, che la rosa dark diventa una sfaccettatura dello stesso Oud. Annusando dopo il dd non sei nemmeno più sicura che ci sia, talmente è stata inglobata, prima invece risulta evidente e riconoscibile. L’oud è ripulito ma scuro e resinoso, non amaro, le note a contorno sono tante, dalle spezie, che comunque restano sul retro, al floreale, ma non bene separabile o distinguibile, rosa a parte. Note fruttate molto contenute, ed anche qui, nemmeno le avrei citate, al buio. Olibano e Labdano si percepiscono meglio nel proseguo, ci sono elementi ammorbidenti, e la coda ha un leggero accenno di dolcezza ma non nettamente vanigliato, è unisex. Tolte le note citate, è proprio un concerto dove tutto il resto ha intensità comparabile, la rosa non è particolarmente pungente. Luminosità poca o nessuna, Fragrantica mette il lampone come terza nota, che proprio per me no, e rosa e patch li trovo inscindibili, poi direi olibano e il resto del floreale, alcuni dicono spezie intense, ma forse perché ci sono abituata ed amo gli speziati, io le avverto poco.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License