Astier De Villatte

Commune de Paris

EDC, Agrumi molto naturali che si intrecciano e si scambiano di posto, e di preminenza, più aromatici che non aspri. Limone e bergamotto, poi erbe aromatiche, che restano modulate e non spingono la fragranza al maschile, infatti non le distinguo con precisione. C’è una impressione di simil lavanda, che non è elencata nella descrizione ufficiale, potrebbe essere in realtà solo coumarina. Fr. aggiunge Red berries che secondo me non ci sono, e nemmeno vetiver. La base di benzoino, labdano, patch e cedro è quasi un unico blend senza prevalenze, fornisce la struttura e profondità alla colonia, dandole carattere, credo che la benzaldeide, assieme alla coumarina, mitighi molto il sentore legnoso del cedro, per cui non risultano sentori maschili da colonia classica, ma al contempo non rilevo nessun sentore mandorlato. Nel proseguo la coumarina risalta benissimo, quasi da diventare una fragranza agrumata alla coumarina. Unisex con buona intensità, proprio bella.

Grand Chalet

2016 Luminoso, tiglio non pungente, mimosa ben percepibile, sfumature di erba fresca e primaverile, eliotropio. Le prevalenze si modificano continuamente all’inizio e l’intensità iniziale è buona. Non è molto agrumato, ha giusto un po’ di freschezza ed ottima luminosità, che si capisce provenire dal bergamotto, non sento limone. I fiori hanno la loro normale dolcezza, soprattutto la mimosa. È arioso, ozonato, io non sono una fan del tiglio, ma qui il blend con eliotropio e mimosa è davvero ben fatto, oltretutto Man mano che si scalda sulla pelle si percepisce un tono molto leggermente mielato. Sinceramente non sento note lattee su di me, solo un po’ vanigliate, un leggero legno vanigliato. Il fatto che sua EDC comincia a sentirsi presto, ma c’entra anche il fatto che personalmente è una concentrazione che non capisco, comunque una fragranza davvero bella, forse le EDC esistono proprio in stile giapponese, se ne apprezza la caducità. Resta comunque questa sfumatura primaverile sulla pelle che si percepisce quando ci si muove, per essere una EDC ha ottima proiezione.

Splash Orange Amere

Una naturalissima arancia amara arriva subito al naso, molto fresca e piacevole, non esageratamente aspra, con una leggerissima dolcezza. Ne sottolineo nuovamente freschezza e ariosità, deve essere un piacere dopo una doccia in estate. Ci sono sfumature verdi che credo siano le foglie di bergamotto. Ha una buona intensità, appena spruzzato, ma proiezione media. Fragrantica aggiunge pompelmo che sì, analizzando le sfumature agrumate sembra di sentirlo, dragoncello forse nel proseguo, ma non in focus, le sfumature speziate non le colgo affatto in fase iniziale, ma cominciano a sentirsi leggere in stadio avanzato e legno quasi per nulla. Oakmoss molto ventoso ed ozonato, la colonia è unisex, non ci sono elementi che la caratterizzino al maschile. Molto piacevole

Eau Chic - Astier de Villatte

Senza tempo, classica, estremamente elegante, molto fine, il nome è perfettamente rispecchiato. Unisex, non dolce, non troppo aspro, il petitgrain è evidentissimo, più della parte agrumata. La lavanda non è rilevante, si sente bene il floreale, con ylang e dietro anche la tube, attorniati da sentori aromatici timo ed un po’ di rosmarino, mitigati dal basilico. Non sento nessuna rosa, la lavanda fa da sfondo. Ottima proiezione per essere una colonia, senza timore direi proprio essere una delle migliori colonie classiche che ci siano ad oggi. Fda non ci sono nelle note ufficiali, ed io non credo di sentirli, per me è il petitgrain il sentore principale della fragranza, che apporta un sentore asprigno ma anche floreale, solo leggermente amarognolo.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License