Black Cube

2010 ha delle particelle di platino all’interno, di fronte a questo packaging viene comunque da chiedersi se non sia solo estetica e perché caspita non fanno versioni base senza orpelli. Non ho risposta su questa seconda domanda ma posso dire che questa fragranza è proprio bella. Quest’oud ha qualcosa di magnetico, elegante, con un Oud legnoso misurato, il resto delle note è quasi impossibile da scindere, l’incenso si sente ma senza eccessi balsamici, il benzoino scalda il tutto, il pepe rosa si sente bene nel suo lato aromatico, assieme ad una nota speziata più generica e composita. Le spezie sono capeggiate da pepe rosa, coriandolo e cardamomo. Una brezza floreale stempera il tutto e lo rinfresca, assieme al vetiver e ad una leggera lavanda. Legnoso, speziato, aromatico, leggermente balsamico con un bel bilanciamento di temperature fra il benzoino riscaldate e vetiver-balsamico, come realistiche folate fresche in una giornata calda. Sandalo non cremoso, in stadio avanzato, assieme al legno di cedro, la parte sexy è quella apportata dall’ambragrigia. Unisex ed elegante, su di me è morbido ma non dolce, ambragrigia, sandalo, benzoino e spezie è una combinazione accattivante e sensuale, da sole caldo sulla pelle. Assolutamente meritevole.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License