Fig Aoudii

2014 credo sia il primo profumo che provo con abbinamento fico-oud, non è usuale, ma non è solo per questo che lo trovo originale. Non è un oud legnoso e basta, ci sono sfumature resinose e di pelle, e accenti mediorientali; su di me, non è comunque la prima nota, anche se permea tutta la fragranza. Fragrantica mette fico come prima nota, ma quel che percepisco io è differente. C’è un sentore vegetale e fruttato, leggermente dolce, personalmente sono quasi certa che al buio di nome e note non avrei identificato il fico. C’è un bel floreale, principalmente ylang, fda, violetta leggera, orris; sento bene il sandalo ed un leggero sentore balsamico. È una fragranza complessa come sfaccettature, poco nota quindi sottovalutata, ma un po’ tutto il marchio lo è. Leggera sfumatura di chiodi di garofano e leggerissimo smokey, molto leggero, chissà se dipende dal vetiver, che peraltro non sento. Bello molto sfaccettato, fruttato, fiorito, legnoso, resinoso c’è un incenso leggerissimo e relativo balsamico, con un accordo molto retrostante di civet-castoreum assieme a muschio tonkino, leggero effetto che mi riporta all’oud mediorientale. Bello, lo indosserei sicuramente.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License