Mentha Religiosa

2016 Fabrice Pellegrin. Menta chiara dai primi spruzzi, poi la fragranza si scalda e viene fuori uno splendido Iris, me l’aspettavo più fredda ed incensata, su di me è invece più Iris che menta, un po’ resinoso ma non molto, non sento un balsamico massiccio, solo un leggero refolo che aumenta dopo il dd, con un leggero legno che al contempo si evidenzia. C’è eliotropio e vaniglia ad arrotondare, bergamotto e petitgrain per la luminosità, ma poco percettibili. Una fragranza interessante e differente da quel che mi aspettavo o come era stata descritta ossia una menta incensata, considerando anche il nome che mette la menta come centrale. Su di me è un Iris o Iris-eliotropio, con sfumature leggere di menta che sfuma diventando impercettibile dopo il dd, leggermente resinoso, morbido e tondo, non secco, un profumo caldo e non freddo, c’è proprio un cambio di temperatura da un inizio freddo ad un profumo caldo e avvolgente. L’incenso/resine è soffuso sul tutto, come un’immagine dai contorni sfuocati, su di me non diventa talcato. Fa 3h su di me.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License