Miya Shinma

Hinoki

2015 c’è un inizio agrumato scorzettoso, di clementina, ma non dolce, estremamente naturale, poi il legno di hinoki, nel cuore della fragranza, con la sua essenza cipressosa, non lo sento ambrato, poco muschio. Fresco, quasi freddo, semplice e diretto, ma al contempo pieno di sfaccettature naturali, le note amarognole della scorza di agrumi sono ben presenti, la parte legnosa viene fuori maggiormente nel proseguo, mentre in fase iniziale resta agrumi e simil- cipresso. C’è quasi una sfumatura acquosa, ma il profumo non comunica rugiada o terra bagnata, anzi non c’è nessun sentore terroso. Intensità media, proiezione soft. Un profumo semplice e disarmante che amo molto, da elencare fra i cipressosi più che i legnosi.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License