Muguet Fleuri

Il mughetto è un composto difficile da rendere perché a quel che ho capito non si può estrarre. È un solinota anche se in piramide è menzionato anche il giglio giallo canadese, forse rafforzativo, dato che indistinguibile, la fragranza sa effettivamente di mughetto. Un mughetto intenso, quasi narcotico, nonostante il muschio vegetale che rende ozonato il tutto, non è un mughetto soave, timido, gentile e delicato. Le sfumature verdi arrivano poco dopo a modulare il tutto: erba, galbano ed angelica, non lo sento acquoso, le foglie di violetta apportano un po’ di terreno umido e sfumature verdi fogliose. Quindi un floreale verde, su di me, al confine con il narcotico, il sentore che trovo meno evidente direi essere l’angelica. Sicuramente potente come fiorito, con una evidente sfumatura di sapone di Marsiglia ma che rimane sempre nei confini vegeto-floreali di pulito, senza diventare saponoso. Buona intensità e proiezione discreta.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License