Mukhallat

Io provo tutto, anche quando so, come in questo caso, che per dolcezza, non potrebbe mai esser nelle mie corde, ma amo analizzare e chiedermi i perché delle varie sensazioni.
Al momento è il profumo più dolce in assoluto che io abbia mai sentito, penso che prima o poi dovremmo fare una lista dei profumi con il più alto indice glicemico che conosciamo, sarebbe interessante vedere come anche questa percezione, son sicura, differisce fra le persone. Al momento, dicevo, questo è il mio benchmark, quando dico dolce ma non dolcissimo, con il dolcissimo mi riferisco a questo.
Sa di aroma alla fragola, no correggo, fragolina di bosco, non me ne vogliano gli amanti del suddetto profumo ma credo sia oggettivamente poco naturale, più un “aroma di” piuttosto che vera fragolina, anche nel mondo delle candele io ho amato alcune fragranze fruttate che erano palesemente sintetiche, artificiale come aroma, questo non me le ha fatte amare di meno, pur onestamente ammettendo che non era un odore naturale al massimo, non vuol dire sia da scartare, semplicemente può piacere anche questo lato artificiale, una caramella alla fragola non sa di fragola ma di aroma alla fragola e non per questo è cattiva.
Quindi si ama anche la sfumatura stessa che lo rende tale, talvolta è persino voluta. Vaniglia indubbiamente c’è, mentre fatico a trovare la mandorla ma forse ci sono, non è immediato percepirla, almeno su di me.
Ora che ho imparato a riconoscere il Tolu lo identifico immediatamente, con molta soddisfazione, trovo che aggiungere del Tolu ad un profumo del genere sia un colpo da maestro, diciamolo, normalmente va in abbinamento all’oud, tanto che tempo fa credevo ci fossero oud con sfaccettature diverse, finché non ho capito che una di queste, quella più gasolinica, era invece opera del Tolu, con quel sentore da gasolio-olio motore che appunto si sposa bene con la legnosità dell’oud.
Qui l’effetto con il dolce è incredibile e particolare, quasi irriconoscibile ma parecchio parecchio interessante. Ecco che la mia personale follia di provare profumi che so a priori che non mi piacciono, proprio qui, assume un senso, non si finisce mai di imparare e stupirsi e questo profumo al di là della stucchevole dolcezza non è banale come sembra e se ne può ammirare la scelta stilistico olfattiva, a mio avviso di tutto rispetto, fornisce carattere al profumo e lo orientalizza, donando anche un quasi impercettibile effetto balsamico.
Al dd avanzato non è più così dolce, sempre molto dolce ma un po’ meno. Alla fine si è rivelata una prova istruttiva. Va rimarcato che questo profumo ha parecchi estimatori, non solo femminili, se il dolce non vi spaventa, provatelo, sa praticamente di big babol, se fosse esistita, alla fragolina di bosco. Buona intensità ma persistenza molto inferiore alla media dei Montale.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License