Oud Sapphire

2018 Oud ben visibile da subito, poi arriva la violetta, difficilmente riconoscibile perché tallonata dalla rosa, bella potente ed evidente, non saponosa nè pungente, anche perché c’è la vaniglia a smussare gli spigoli, punte e spine, non diventa particolarmente lipstick assieme alla violetta. Avrei detto anche cuoio ma non c’è in piramide, è proprio la nota di oud ad esser cuoiata, d’altronde le sfaccettature dell’oud sono molteplici, questo è cuoiato e resinoso, ma pian piano si addolcisce e si scalda.
Dopo il dd, quando si stabilizza, Oud + rosa + vaniglia creano un accordo ben riconoscibile, che qui ha un Sillage potente e durata enorme, la vaniglia ha qui minore presenza e la rosa resta più evidente. Un classico, in chiave bombazza.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License