Oud Silk Mood

2013 - Extrait
In questa, l’oud è nella sua versione leggermente medicinale, o che ricorda il lucido per i mobili, sovrapponendosi alla nuance medicinale della rosa stessa, nonostante questo, risulta una fragranza piacevole, sebbene non immediata, infatti è un sentore che si attenua di molto già a poca distanza. La rosa è ben presente senza essere invasiva, il papiro apporta una leggera balsamicità, che prende più vigore al dd, alleggerendo il tutto. Personalmente non percepisco la camomilla, ma potrebbe essere lei la responsabile della morbidezza finale del tutto. Ha una vestibilità molto differente rispetto a cashmere e velvet, mentre questi non li vedo come indossi femminili, il silk decisamente sì, fra i tre, il più portabile. Personalmente mi ricorda l’armadietto da medico di mia mamma, quando andavo a prenderla in ospedale, fra borse e oggetti di pelle, profumo, sentori medicinali/disinfettante. C’è sia in estratto che in EDP. Sinceramente però di seta o rimandi alla seta, non me ne fornisce nessuno. In ogni caso non è una fragranza da acquisto al buio, sentita quando il mio olfatto era ancora imberbe non mi era piaciuta affatto, ora riesco ad apprezzarla anche se non fa per me.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License