Pluie Sur Ha Long

2018 Sonia Constant. Caldo floreale, loto e giglio d’acqua, ma non ho idea se sento più uno o l’altro, non riesco mai a distinguerli bene. Comunque fiori caldi, acquosi, orientali, c’è anche ciclamino, sempre acquoso anche lui. È caldo, è floreale e saturo d’acqua, mi rendo conto che mi sto ripetendo, ma lo trovo davvero molto evocativo, qui c’è il monsone in arrivo, con un’aria ferma leggermente narcotica di fiori, quando l’umidità aumenta prima dello scroscio, fin troppo narcotico per me, ma bello. L’unica nota J po schiarente è il neroli, ben riconoscibile, non ci sono riferimenti ufficiali per le note, c’è chi mette rabarbaro ma sono in dubbio, se ci fosse risulterebbe più schiarito secondo me; pepe rosa forse un po’ sì, si sente. Muschio retrostante ma senza accenti saponosi, nessun legno. Molto bello con una netta e riconoscibile personalità.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License