Ragu

Ovviamente c’è sempre qualcuno che teme che il profumo sappia di ragù, per quanto irrazionale possa essere, è logicamente un nome che cattura l’attenzione. Le note di Fragrantica sono parziali, confrontandolo sulla carta con Variazione di Ragù, ci sono rassomiglianze, cuoio ora fra le note di base, cumino e vaniglia presenti nella variazione, sono in effetti due fragranze simili. Su di me qui il cardamomo lo sento meno presente, le spezie ci sono ma vengono meno in primo piano, pepe leggero. Le note di pelle si sentono più evidenti, una pelle morbida sento di più anche il cashmeran ma probabilmente è dovuto al fatto che le spezie concentrano meno l’attenzione su di se. Sentore balsamico cypriol e patch che parte restrostante, poi diventa sempre più rilevante. Non lo percepisco molto legnoso.
Entrambe le fragranze mi comunicano atmosfere invernali, le mie preferenze personali vanno alla variazione ma anche questo è notevole, sembra di aprire una porta di uno chalet in montagna, entrando al caldo, assieme alla folata d’aria esterna innevata e boschiva, per poi richiudere subito, cercando il conforto del divano caldo.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License