Ramon Monegal

Impossible Iris

2010 Sul sito non c’è quindi forse discontinuato. Dolce, floreale, l’assoluta di cassia direi che è la nota che sento principalmente anche se non distinguerei fra Cassia e mimosa, più verso l’erbaceo arbustivo che verso il floreale, luminosità media, suppongo data dal lampone, poi si sentono gelsomino e ylang. L’iris c’è ma in mezzo al tutto, mi chiedo anche se lo avrei notato, in mezzo al bouquet, al buio del nome… forse no, inizialmente. Ha un’ottima intensità, e buona proiezione, unisex, la mia pelle pian piano attenua il dolce e l’iris prende più corpo. Si percepisce bene anche il legno di cedro a sorreggere il tutto. Ha linee e contorni abbastanza netti, si sente il bouquet ben sfaccettato ed il legno sottostante, ozonato, primaverile e fresco, ha una sua determinata personalità, resta comunque leggermente dolce come floreale.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License