The Library Of Fragrances

Hawaiian Vanilla

Mmhh, a dire il vero più che vaniglia pura io sento un gourmand, mentre si spruzza è polveroso, è uno dei pochi TLoF che non percepisco naturalissimo, sulle prime, poi sulla pelle si assesta un pò meglio. Una vaniglia che vira leggermente al plum cake al limone, di quelli con poco zucchero, per dare un tocco dolce a qualche layering comunque funziona ma non è fra le fragranze più intense di questo marchio, mi è servito per modulare un po’ qualche fragranza maschile, quelle che su di me risultano troppo spigolose, tipo una fragranza al tabacco…sinceramente non mi è mai venuto spontaneo indossarlo da solo, è una fragranza che personalmente non consiglio, ma avrà sicuramente i suoi estimatori.

Jasmine

Anche questo lo presi a scopo layering e lo consiglio proprio. Io utilizzo il layering come dicevo per adattare profumi che stanno sinceramente meglio al dude, ma che non vedo perché non indossarli anche io, con qualche aggiustamento… questo gelsomino mi ha sorpreso, ha una componente verde, una nuance verde e fresca, è realistico senza essere indolico, non è eccessivamente dolce. Ovviamente sa solo di gelsomino che era esattamente quello che volevo, fa egregiamente il proprio lavoro e talvolta l’ho messo anche da solo, ben fatto, piacevole probabilmente lo riprenderò, dura anche più di altre fragranze del marchio, è fresco, un gelsomino in boccio non un fioritone massiccio. In layering con spezie di Villoresi è stato un portento.

Almond

Oggi scrivo qualcosa su questo che ho finito da poco, l’ho preso per layering vari ed eventuali, trovo che la mandorla si sposi con molti profumi in particolare rosa ed oud. Valido, l’ho finito in fretta ed una o due volte l’ho messo anche da solo perché è abbastanza sfaccettato e non piatto, ovviamente parliamo di quasi un solinota, ma è piuttosto naturale al mio naso con una consistente percentuale di mandorla amara, quindi non è molto dolce e non fa virare sul gourmand, aggiunge solo una leggera nuance dolce/amara. È stata un’ancora di salvezza per alcuni profumi (Black Aoud Intense di Montale, per esempio) perché stempera l’eccessiva rosa al mio naso. È una mandorla tostata, come dicevo con buona parte di mandorla amara, forse un po’ polverosa ma ho notato anche altri della linea hanno questa caratteristica al momento dello spruzzo, ma non poi sulla pelle. Non escludo di riprenderlo in futuro, non pensavo lo avrei indossato mai da solo ma poi l’ho trovato gradevole e qualche volta l’ho usato anche così.

Grass

Estremamente realistico, sa proprio di erba, non troppo dolce, ma assolutamente non amara nè amarognola. È un solinota, si sente però una componente ariosa-ozonata, quasi come un venticello che smuove i fili d’erba. Dura anche abbastanza, decisamente più di alcune edt, pur non essendolo, su di me 3/4h questa le fa (sottolineo che non tutti i LoF sono così, la persistenza varia moltissimo da fragranza a fragranza).
Amo molto l’odore dell’erba, fresca, quella di colore verde chiaro, quando è giovane ed ha un odore dolce-primaverile, molto diverso dalle fragranze verdi arboree e fogliose. Pur non essendo estremamente sfaccettato, essendo appunto l’unica nota, ho trovato che non sentivo una grossa mancanza di altro, nel senso che si può indossare anche da solo, non necessariamente per layering, fornisce proprio quella netta impressione di erba scompaginata dal vento. Mi sa che quando finirà, questo lo riprenderò.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License