Vanilla Cake

2018 oh, al buio avrei avuto molte difficoltà a spiegarmi la nota tostata, ufficialmente cita infatti grilled almond, non ci sarei mai arrivata, di mandorla amara poca, quasi nulla, latte percepibile ma unito al resto, la tostatura aiuta la percezione della nota baked, ossia quella che ti porta al naso la torta cotta, tirata fuori dal forno , non solo l’impasto di una torta. La vaniglia logicamente si sente e non la trovo poi granché artificiale, invece non si percepisce il caramello, sa infatti di “doratura torta”, non esplicitamente di caramello. Dolce, che non si modifica nel l’evoluzione. Il sito (anche Fragrantica) aggiunge una nota di meringa che più si avanza e più mi sembra evidente, meno invece si sente la mandorla, che pian piano confluisce nel sentore torta. È più un gourmand torta che non un profumo alla vaniglia. Non lo trovo molto bombazza. È dolce ma non stucchevole secondo me, non ci uscirei, ma non credo mi stancherebbe, non è così dolce o con sentori così particolari e fissi. L’intervento della meringa modifica un po’ il sentore in torta glassata diciamo in stile americano, ossia totalmente coperta dall’icing. Una torta che mantiene una leggerissima componente acidula, ma molto leggera accanto al sentore vanigliato, si pensa proprio ad una torta allo yogurt, ha una buona intensità ed una scia non esagerata, diciamo sotto la media per il marchio, mentre la durata è molto buona. Non lo sento burroso, sembra proprio dolce allo yogurt. Non lo sento nemmeno spiccatamente sintetico come ad esempio Mukhallat.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License